sapore dei funghi zone diverse

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Macanica 11 mesi, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #2329
    ombra
    ombra
    Partecipante

    in un gruppo di fungaioli su FB , in una discussione con un micologo , asseriva che la stessa specie di fungo , esempio l’edulis , raccolto a Sassello come in val D’Aveto o a Borgotaro , ha le stesse identiche caratteristiche soprattutto per quanto riguarda il gusto di uno raccolto tra gli abeti in trentino o in Svezia , tanto per dire un posto a caso .
    Secondo me non è così , un porcino raccolto in abetaia e in alta montagna  non può avere le stesse caratteristiche per quanto riguarda il gusto di uno raccolto a pochi km dal mare e in boschi di faggio o castagno .
    Chi avrà ragione ? 👀

  • #2330
    Marika
    Marika
    Partecipante

    hai ragione tu come l’abbiamo noi, se per caratteristiche intendo forma si ma come sapore proprio no, in abetaia non sono buoni come quelli che raccogliamo col vento di mare, provato è coi sanguini, i nostri sono tutti buoni, io ho provato quelli di abete o in prati vicino a abetaie e ti garantisco che fanno veramente schifo tanto da sbattere tutto ancora prima di assaggiarli, già puzzavano cuocendo, poi vuoi mettere i nostri edulis (come quelli calabresi, toscani o altre regioni che ci sono con l’influenza del mare) quasi tutti belli e perfetti contro quelli tutti mitragliati da quegli orrendi lumaconi? sarei curiosa di sapere chi era il micologo su FB 🤔

  • #2331
    ombra
    ombra
    Partecipante

    Antonio Carocci del gruppo meteofunghi .

    ma infatti io ero abbastanza sicuro , lui di più e ho lasciato perdere .

    Grazie per la conferma 😉

  • #2332
    mimomu
    mimomu
    Partecipante

    D’altronde l’anagramma del signore in questione, la dice lunga . . .

    caricano cotoni = forse balle?
    cocaina ci torno = abitudinario
    cocaina con tiro = uomo che si è fatto da se
    ci onorino tacca = fa parte delle mezze?
    cio noi racconta = l’importante è esserne convinti x convincere gli altri
    coito in cronaca = perchè quando raccontano . . . godono!
    ti onoro in c cc  = è convinto di far cosa gradita, ma forse è il caso di mandarcelo!!

    Per sorridere un po eh!!!😃😁😂

  • #2333
    Mattia
    Mattia
    Partecipante

    Secondo me sono tutti uguali come gusto..magari uno profuma più dell’altro ma di sapore sono uguali…ripeto secondo me..

  • #2345
    mfilippa
    mfilippa
    Partecipante

    Premesso che ignoro completamente quali siano i fattori che rendono migliore o peggiore il gusto dei funghi, d’altra parte a mio parere un po’ di differenza c’è. Fermo restando che dobbiamo paragonare esemplari della stessa specie (B. edulis con B. edulis, B. aereus con B. aereus, ecc.), possiamo pensare che come in tutti i prodotti naturali il gusto sia influenzato dai fattori esterni in cui il fungo cresce, oltre che dal patrimonio genetico.

    Con ciò non voglio dire che sia possibile distinguere il sapore di un porcino di Borgotaro da quello del Sassello. Ma magari tra i funghi liguri e quelli finlandesi un po’ ce ne passa.

    Per i sanguini però il discorso è diverso, quelli che crescono sotto abete sono specie distinte (Lactarius deterrimus sotto abete rosso, L. salmonicolor sotto abete bianco) rispetto a quelle che crescono sotto i pini (L. deliciosus, L. sanguifluus ecc.). E confermo che quelli di abete sono molto inferiori, tanto che in abetaia non li raccoglie quasi nessuno.

    Il punto di vista del micologo forse va valutato anche sotto l’aspetto dell’ispettore sanitario: se dovete controllare un camion di cassette di porcini, vengano da dove vogliono, le caratteristiche che devono avere sono quelle micologiche che caratterizzano la specie, e sanitarie per essere idonei al consumo come igiene e conservazione. Qualunque sia la provenienza.

     

     

  • #2347
    Marika
    Marika
    Partecipante

    E bravo Mario, dal punto di vista di ispettore che garantisce il commercio e il consumo va bene ma che non ci sia differenza di sapore tra quelli di abete e quelli di castagno/faggio non è vero e non solo per aria ma proprio per habitat, io la differenza l’ho trovata e non poca 😉 Ciao Mario ben ritrovato

  • #2348
    mfilippa
    mfilippa
    Partecipante

    Io trovo anche una piccola differenza da stagione a stagione, in particolare nella componente “dolce” del sapore, in funghi raccolti nello stesso bosco. Ci sono anni nei quali un fondo di dolce nel gusto dei porcini si sente nettamente, a me dà anche un po’ fastidio…

    In altre annate praticamente non c’è.

    Qualcun altro ha sperimentato la stessa sensazione?

  • #2371

    Macanica
    Partecipante

    Dovrebbero essere i boletus dei pini ma non sono sicuro. Qualcuno di voi sa qualcosa a riguardo? Grazie buona giornata

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Commenti chiusi